Piscina Comunale: naufraga il progetto per “motivi elettorali”. La denuncia di “Città Nuova” e “Scegli Sabaudia”

Chiedono chiarimenti le Associazioni del territorio “Città Nuova” e “Scegli Sabaudia” su recenti atti dell'Amministrazione
Chiedono chiarimenti le Associazioni del territorio “Città Nuova” e “Scegli Sabaudia” su recenti atti dell’Amministrazione del Comune pontino che, con Delibera di Giunta n.143 del 11/8/2021 e successive, ha deciso di procedere al diverso utilizzo dei fondi provenienti da un mutuo sottoscritto con Cassa Depositi e Prestiti negli anni passati che aveva come obiettivo quello di andare a finanziare il progetto “Impianti sportivi-piscina comunale in località Capogrosso di Sabaudia”.
A pochi mesi dalle elezioni amministrative, proseguono le Organizzazioni, parte di questi fondi è stata reimpiegata per eseguire diversi lavori pubblici di tipo ordinario (marciapiedi di Borgo San Donato e Borgo Vodice, manto stradale di Strada Palazzo a Molella e di Strada Sant’Isidoro, ecc…),
“C’è un vecchio adagio qui che recita come ad essere ricordati nell’immaginario collettivo siano i Sindaci che hanno realizzato o risistemato le strade – racconta Alberto Mosca, Presidente dell’Associazione “Città Nuova”. Un sentimento condivisibile in un territorio dove, con le sue tante strade Migliare, rileva l’importanza di un buon manto stradale. Ma è necessario che queste opere siano il frutto di una progettazione e di un impegno ordinario e sistematico dell’Amministrazione, per non togliere ai cittadini, soprattutto ai giovani, altre priorità come la piscina comunale”.
La cittadinanza di Sabaudia da oltre venti anni aspetta, infatti, la realizzazione della piscina comunale e chi vive qui, per praticare le attività natatorie a fini ludici, sportivi o riabilitativi, è costretta a raggiungere la piscina di Latina, Priverno o Borgo Hermada.
“Ma quanti hanno la possibilità di dedicare, se va bene, oltre mezzora per raggiungere un complesso sportivo? – prosegue Mosca, che evidenzia come – il ruolo di una Pubblica Amministrazione sia anche quello di intercettare ed attrarre investitori su progetti, come questo, che prevedono un cofinanziamento. Non è ammissibile il comportamento di chi resta a guardare che un bando sia andato deserto, per poi ricordarsi a pochi mesi dalle elezioni di dirottare parte di quei fondi per opere utili a farsi pubblicità con poco. Sabaudia merita sicuramente di più!
Dalla sua, l’Amministrazione e le realtà a lei vicine, rintuzzate sui social dai cittadini, accampano come scusa “che l’interesse all’opera non è venuto meno, prova ne sia che è stato predisposto progetto di fattibilità inserito nel Piano Triennale delle Opere pubbliche”.
Non possiamo che registrare questa motivazione come una scusa che aggrava ulteriormente le scelte politiche dell’Amministrazione Gervasi – ribattono le Associazioni “Città Nuova” e “Scegli Sabaudia” – poiché se solo avessero voluto finanziare il nuovo progetto la circolare di Cassa Depositi e Prestiti premetteva di riallocare i fondi del vecchio progetto sul nuovo. Si è scelto di non finanziare il nuovo progetto ma di utilizzare il residuo dei fondi per opere ordinarie. E soprattutto parlare di progetto di fattibilità vuol dire parlare né più né meno di una idea di massima su un’opera pubblica per la quale non è neppure necessario dimostrare quali siano le risorse finanziarie utili alla realizzazione.”

Condividi:

Altre news

Mosca e Schintu in visita al centro di aggregazione “I Mitici Amici” di Borgo Vodice

𝗩𝗜𝗦𝗜𝗧𝗔 𝗗𝗘𝗟 𝗦𝗜𝗡𝗗𝗔𝗖𝗢 𝗔𝗟𝗕𝗘𝗥𝗧𝗢 𝗠𝗢𝗦𝗖𝗔 𝗘 𝗗𝗘𝗟𝗟’𝗔𝗦𝗦𝗘𝗦𝗦𝗢𝗥𝗘 𝗔𝗜 𝗦𝗘𝗥𝗩𝗜𝗭𝗜 𝗦𝗢𝗖𝗜𝗔𝗟𝗜 𝗘 𝗣𝗨𝗕𝗕𝗟𝗜𝗖𝗔 𝗜𝗦𝗧𝗥𝗨𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗣𝗜𝗔 𝗦𝗖𝗛𝗜𝗡𝗧𝗨 𝗔𝗟 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢 𝗗𝗜 𝗔𝗚𝗚𝗥𝗘𝗚𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 “𝗜 𝗠𝗜𝗧𝗜𝗖𝗜 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜” 𝗗𝗜 𝗕𝗢𝗥𝗚𝗢 𝗩𝗢𝗗𝗜𝗖𝗘

Mandaci un messaggio