Progetto di finanza per la riqualificazione del servizio di gestione e manutenzione della illuminazione pubblica

Progetto di finanza per la riqualificazione del servizio di gestione e manutenzione della illuminazione pubblica. La proposta delle associazioni "CITTA’ NUOVA" E "SCEGLI SABAUDIA"

Le Associazioni “Città Nuova” e “Scegli Sabaudia” lo scorso anno avevano già sollevato diverse perplessità in merito all’approvazione, avvenuta nel corso della seduta straordinaria del Consiglio Comunale del giorno 8 gennaio 2021 con il voto favorevole della sola Maggioranza, Minoranza contraria, della proposta di Progetto di Finanza presentata al Comune di Sabaudia dalla Società Hera Luce nel Settembre 2019.
Le Associazioni, tra l’altro, avevano evidenziato che per garantire l’adozione della scelta migliore sarebbe stato più conveniente che l’Amministrazione comunale, come da procedura consolidata, avesse interessato più Società di settore, allo scopo di acquisire le proposte e confrontarle negli aspetti tecnici ed economici. Inoltre, la durata ventennale della concessione del Servizio veniva giudicata dalle Associazioni eccessivamente lunga, perché, oltre a vincolare il Comune di Sabaudia a un canone annuo di 610 mila euro (importo totale nei 20 anni di circa 13 milioni di euro), onere pressoché coincidente con la spesa complessiva sostenuta attualmente, non avrebbe di fatto recepito il continuo sviluppo tecnologico, che, invece, tende a ottimizzare i rendimenti e a ridurre i costi di gestione e dei materiali.
Ciò nonostante, l’Amministrazione comunale, con delibera di Giunta dello scorso 12 gennaio, ha approvato il progetto definitivo redatto dalla Società Hera Luce per porlo a base di gara a evidenza pubblica, senza tenere minimamente conto delle iniziative adottate in tale delicato e primario settore dal Ministero dell’Economia-Consip, che di recente ha definito e reso pubblico un innovativo capitolato per l’affidamento della gestione e dell’efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica, attagliato proprio per le esigenze degli Enti Locali. Il capitolato, ad esempio, stabilisce in 9 anni (e non in 20 !) il periodo di affidamento del Servizio pubblico. Oltretutto, a tale opportunità i Comuni possono aderire direttamente, senza dover sostenere gli oneri e gli imprevisti di contenzioso connessi allo svolgimento di una gara.
“Città Nuova” e “Scegli Sabaudia”, pertanto, in relazione alla recente iniziativa del Ministero a favore degli Enti locali e nell’interesse dei cittadini, propongono all’Amministrazione Comunale di valutare attentamente la migliore soluzione da adottare, tenuto anche conto che in scadenza di mandato un così rilevante provvedimento non dovrebbe essere adottato, soprattutto perché l’affidamento del servizio per 20 anni si tradurrebbe in un vincolo che ricadrebbe su ben 4 future consiliature e 2 generazioni di cittadini di Sabaudia.

Condividi:

Altre news

Mosca e Schintu in visita al centro di aggregazione “I Mitici Amici” di Borgo Vodice

𝗩𝗜𝗦𝗜𝗧𝗔 𝗗𝗘𝗟 𝗦𝗜𝗡𝗗𝗔𝗖𝗢 𝗔𝗟𝗕𝗘𝗥𝗧𝗢 𝗠𝗢𝗦𝗖𝗔 𝗘 𝗗𝗘𝗟𝗟’𝗔𝗦𝗦𝗘𝗦𝗦𝗢𝗥𝗘 𝗔𝗜 𝗦𝗘𝗥𝗩𝗜𝗭𝗜 𝗦𝗢𝗖𝗜𝗔𝗟𝗜 𝗘 𝗣𝗨𝗕𝗕𝗟𝗜𝗖𝗔 𝗜𝗦𝗧𝗥𝗨𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗣𝗜𝗔 𝗦𝗖𝗛𝗜𝗡𝗧𝗨 𝗔𝗟 𝗖𝗘𝗡𝗧𝗥𝗢 𝗗𝗜 𝗔𝗚𝗚𝗥𝗘𝗚𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 “𝗜 𝗠𝗜𝗧𝗜𝗖𝗜 𝗔𝗠𝗜𝗖𝗜” 𝗗𝗜 𝗕𝗢𝗥𝗚𝗢 𝗩𝗢𝗗𝗜𝗖𝗘

Mandaci un messaggio